STAN, un progetto fashion ispirato alla natura

Credo che noi donne abbiamo un’innata vena creativa che ci aiuta a tentare di realizzare in ogni modo i nostri progetti e a dividerci tra lavoro, famiglia, amici, tempo libero, interessi personali e tutto quello che fa parte delle nostre vite. Ci sono donne che hanno la fortuna di incontrare altre donne con cui condividere una passione comune e decidere di lavorare insieme per uno scopo comune. E’ quello che è successo a due giovani donne: Stefania Marchisio e Anna Vaschetto, graphic e fashion designer piemontesi che hanno unito i loro mondi per creare un progetto dal nome STAN. Un brand di accessori handmade 100% Made in Italy, creati a Torino ispirati al comfort e alla natura.

Come vi siete conosciute e come avete iniziato questa collaborazione?

Anna: ci siamo conosciute nel 2014 perché entrambe facciamo parte di un’associazione di donne imprenditrici e freelance che si chiama Rete al femminile. Ci siamo incontrate ad una delle riunioni e abbiamo fatto amicizia. Parlando abbiamo scoperto il nostro interesse comune a realizzare qualcosa così abbiamo unito le nostre forze e le nostre competenze per creare pezzi unici realizzati seguendo il nostro gusto e il nostro stile.

Stefania: ognuna di noi ha competenze diverse: io sono un grafico, mentre Anna è una stilista. Il nostro scopo è quello di realizzare accessori che rappresentano la natura o che hanno a che fare con la natura. Per la nostra prima collezione abbiamo usato dei miei scatti realizzati in Svezia, che avevano come soggetto elementi della natura. E’ stato anche il nostro primo esperimento di stampa di una foto su un materiale, in questo caso su ecopelle.

STAN
  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter

Pochette Tepore collezione 2014

Quali sono i vostri strumenti di lavoro?

Anna: per rimanere al passo con le tendenze visitiamo le fiere di settore in modo da essere sempre informate su quello che il mercato propone in merito ai materiali.

Da che cosa vi fate ispirare per la realizzazione dei vostri progetti?

Stefania: mi ritengo una persona ricettiva quindi cerco di trarre ispirazione da tutto quello che mi circonda: il mondo della moda, i siti dedicati agli oggetti fatti a mano o di uso quotidiano, guardo cosa viene proposto e cosa potrebbe essere realizzato da noi, non mi limito a nulla, leggo giornali e libri che possano ispirarmi.

Anna: per lo più io mi ispiro alla natura, osservo tanto e mi piace esplorare i dettagli, guardare le piante e i fiori. Mi piace osservare, leggo molti libri di illustrazione e di botanica. Anche io ovviamente uso internet, mi piace sfogliare le immagini su Pinterest o le riviste di moda più famose.

STAN
  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter

Volo Tote Bag collezione 2015

Qual è, fino ad oggi, il progetto più bello al quale avete partecipato?

Anna: per me è l’ultimo progetto sul quale stiamo lavorando in questo momento perché prevede l’utilizzo di solo due materiali, e anche se è abbastanza semplice a livello visivo, il contrasto che si crea tra due materiali molto diversi tra loro come il sughero e quello che noi chiamiamo ‘polvere di stelle’ rende gli accessori particolari e minimal, in più l’utilizzo del sughero ha un impatto visivo molto naturale che ci piace molto.

STAN
  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter

Polvere di stelle collezione 2016

Stefania: in tutti i progetti c’è un elemento al quale sono affezionata, mi viene in mente la collezione primaverile del 2015 in cui abbiamo realizzato degli zaini con una texture con un pattern da noi realizzato ed elementi in ecopelle.

Definite la personalità l’una dell’altra.

Stefania: la prima cosa che mi viene in mente di Anna è che è una persona molto precisa, ed è una cosa necessaria per ottenere ottimi risultati.

Anna: è la stessa cosa che avrei detto anche io! Anche Stefania è una persona molto precisa, infatti alla serata di presentazione della nostra prima collezione, ho fatto un brindisi alla precisione di Stefania! Siamo molto simili caratterialmente e questo ci aiuta a lavorare insieme perché siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Stefania è aperta alle nuove idee che a volte prende anche da fonti che mi stupiscono, ma mi piace perché le sue idee sono stimolanti anche per me.

STAN
  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter

Origine collezione 2015

Qual è il vostro desiderio per il futuro di STAN?

Anna: Vogliamo proseguire e approfondire questo progetto che ci piace molto, attraverso STAN abbiamo la possibilità di approfondire alcuni aspetti lavorativi che ci aiutano anche nelle nostre singole professioni. Il messaggio che vogliamo trasmettere con il nostro progetto è quello di ‘natura essenziale’.

Stefania: quello che ci proponiamo è di non aggiungere oggetti nel mondo che siano già stati proposti o di cui ci siano mille altre versioni, vogliamo proporre cose che riteniamo utili, comodi da usare e che non si logorino velocemente.

STAN
  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter

Caleidoscopio collezione 2016

Qual è la cosa più importante che avete imparato in questi anni?

Anna: in questi anni di lavoro insieme abbiamo imparato tante cose perché abbiamo imparato e continuiamo a imparare l’una dall’altra.

Rossella de Palo

Lascia un commento